Affrontare creativamente il Covid-19

L’arte ci salverà. O almeno ci permetterà di nutrire il bisogno innato di immaginario che appartiene ad ogni essere umano. In questi giorni in cui un virus ci dice di stare a casa, nel web sono comparsi tour virtuali nei più grandi musei del mondo, proposte creative per adulti e bambini, tutorial del fai da te, letture di libri e romanzi curati da attori e attrici. Tutto facilmente consultabile e voracemente atteso da tante persone che oggi si sentono smarrite e cercano modi creativi per riempire il tempo inaspettatamente a disposizione. Abbiamo deciso di esserci anche noi e condividere idee che nascono dalla nostra esperienza di arteterapia. Spunti creativi che possono fare stare bene tutta la famiglia.

 

LA PAROLA D’ORDINE PER I PAPÀ: COSTRUIRE

I papà hanno una funzione fondamentale all’interno del nucleo famigliare. Generalmente, se da una parte la mamma accoglie, ama e si prende cura del nido, dall’altra il papà ama, protegge, sostiene e accompagna nel mondo i propri figli. La parola chiave per i papà può essere costruire. Costruire relazioni, con le mani, fantasie, sogni, abilità, nuovi punti di vista, forme, immaginari.
Ricreate dentro casa piccoli angoli di mondi fantastici: costruite un fortino con pezzi di divano o sedie e coperte, utilizzate quello che la casa può mettere a disposizione (senza demolirla) per visitare posti inaspettati insieme come lo spazio all’interno di un’astronave, o i tesori del mare dall’interno di un sottomarino. Se nella vostra casa avete un giardino o un orto prendetevi cura della vostra terra e seminate fiori o ortaggi, cimentatevi nella costruzione di una casetta per gli uccelli da mettere sull’albero.

 

È IL MOMENTO PER CUCINARE TUTTI INSIEME

Cucinare è un ottimo modo per fare insieme e per prendersi cura di sé e della propria famiglia. Preferite ricette semplici che possano coinvolgere i vostri figli attivamente nella realizzazione, affinché possano sentirsi utili e capaci. Un’idea per i più piccoli? Questo dolcetto in doppia versione, con o senza forno: i biscotti topolini con forno e i biscotti topolini senza forno. E per i più grandicelli? Si possono sperimentare ricette che vadano a stimolare la creatività del riciclo: pasta pasticciata, mela ripiena, banana bread.

 

MANI IN PASTA, NON SOLO IN CUCINA

L’attività di manipolazione rientra in una della quattro aree d’intervento anche dell’Arteterapia. Il poter dare corpo, creare un oggetto che occupi uno spazio anche tridimensionale, dare forma a ciò che si sente o ciò che si prova, attiva il nostro senso del tatto e ci connette direttamente con la nostra sfera corporea. Quindi via libera ai lavoretti con la pasta di sale o il didò da fare in casa.

 

 

IL POTERE DELLE AUDIOSTORIE

Non sottovalutate la potenzialità delle audio-storie. È importante ricreare un ambiente rilassante con luci soffuse, con una candela profumata o un incenso. Andare a stimolare l’udito soltanto, senza l’ausilio di altri sensi e di schermi, con storie raccontate ricche di suoni e rumori diversi, permetterà ai vostri figli di aprire una porta sul proprio immaginario. Nel caso di fratelli, sarà interessante vedere come lo stesso racconto possa aver assunto nella mente di ognuno caratteristiche differenti.

Il nostro consiglio? I siti Radio Magica o Audiofabie.

 

IL GIOCO CHE NON STANCA MAI: UNA CESTA DI COSTUMI E VECCHI VESTITI

Se in questi giorni avete fatto un po’ di pulizia all’interno degli armadi avrete sicuramente trovato dei capi da dismettere. Aspettate a fare uno scatolone da riporre in cantina! Mettete a disposizione dei vostri figli una cesta con indumenti e accessori che loro possano utilizzare liberamente per trasformarsi in qualche loro personaggio immaginario, per inventarsi delle storie, per divertirsi ad uscire dai loro panni e diventare qualcun altro. State al gioco e, se vi va, divertitevi assieme a loro ad immaginare chi potreste essere.

 

PUZZLE E MANUALITÀ FINE

Essere intenti in una stessa azione per più tempo aiuta i vostri figli ad allenare la loro concentrazione. Puzzle, disegnare andando a riempimento con bottoni, legumi, palline di carta e collage che richiedono il ritaglio di carta e la composizione di figure con questi ultimi, possono essere ottimi alleati di voi genitori. Tanto è importante concedere degli spazi di noia ai vostri figli da cui possano scaturire le loro più autentiche capacità, tanto è utile fornire loro delle occasioni strutturate che diano loro la possibilità di allenare mente e corpo.

Come arteterapeuta sono disponibile ad un supporto e consulenza anche in questi giorni, per sostenere le famiglie in queste attività proposte e ideate da me per voi. E vi lascio anticipandovi che ho preparato due costruzioni creative per voi! Stimoleranno nei vostri figli una prospettiva di futuro quanto più serena possibile e consapevole del fatto che si potrà ritornare ad una normalità nelle relazioni e nei ritmi giornalieri di ogni famiglia. Si chiamano “La scatola resiliente” e “La bacheca dei desideri” e le manderemo nella prossima newsletter! Ti iscrivi per riceverle?

Voglioscoprire come si fanno
“La scatola resiliente” e la “Bacheca dei desideri”.

PER CONTATTARCI

Casa Incanto – Spazio gratuito di confronto e conoscenza online.
Dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19

Scrivete una mail a: info@spazioincanto.it
Oppure chiamate al: +393755532774
(anche WhatsApp)

X
X

Share This

Copy Link to Clipboard

Copy